© 2011 Benessere.me

Alcol e tumori: pericoloso legame

Postato il 22 luglio 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Sanihelp.it – L’allarme arriva dall’Istituto Superiore di Sanità: anche l’alcol, oltre al fumo, è cancerogeno. Nel 2008 si sono registrati 6.356 decessi per tumori maligni attribuibili all’alcol, il 4,4% del totale. Per alcuni tipi di neoplasia i dati sono ulteriormente allarmanti: il 36% dei casi di tumore alla bocca è causato dall’alcol, il 36% dei tumori al fegato, il 43% all’esofago e il 49% dei casi di tumore alla laringe.
In Italia i consumatori a rischio sono oltre nove milioni, dei quali uno su cinque ha meno di sedici anni.

Emanuele Scafato, direttore dell’Osservatorio nazionale Alcol dell’Istituto Superiore di Sanità, spiega: «Ormai sono anni che abbiamo evidenze scientifiche che correlano l’alcol all’insorgenza del cancro, eppure è un tema di cui si parla poco o niente, soprattutto in Italia, per motivi culturali ma anche economici. Il 4,5% di tutti i tumori alla mammella sono dovuti agli alcolici, ma altri tumori, come quello alla laringe, sono percentualmente ancora più ricollegabili al bere. Nel complesso un caso di tumore su dieci è dovuto non al fumo, allo smog, all’ereditarietà o chissà a cos’altro, ma proprio all’alcol. Tanto che l’istituto americano Iarc ha posto come limite un bicchiere al giorno per le donne e due per gli uomini: oltre questa soglia aumenta il rischio di cancro. Perché non fare come per i pacchetti di sigarette, e scrivere chiaramente sulle bottiglie che quello che si sta bevendo può causare il cancro? In Australia è stato approvato l’obbligo di warning sulle bottiglie e in Gran Bretagna per ora è prevista la possibilità di farlo». 

Continua a Leggere sul sito :Sanihelp.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>