© 2011 Benessere.me

Alla donna piace il serial killer

Postato il 30 agosto 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Donne ossessionate dei serial killer perché temono di esserne vittime

L’uomo si ritiene sia più aggressivo per natura e, di conseguenza, si potrebbe essere indotti a pensare che sia proprio lui a prediligere storie da cronaca nera: omicidi e serial killer, violenze e misteri e tutti gli ingredienti da film horror.
Invece, pare proprio siano le donne che, inaspettate, prediligono le storie dalle tinte fosche o esplicitamente forti.

A lei, dunque, piace il killer – meglio se seriale – ma non è una scelta dettata dal morboso senso da brivido di piacere, ma pare sia dettato da un innato istinto di sopravvivenza: la donna leggendo di stupri, aggressioni, violenze, omidici… impara a difendersi. In questo modo, scopre quali sono le strategie migliori e i comportamenti da adottare in caso di emergenza o necessità.
Ecco quanto sostengono gli psicologi statunitensi Amanda M. Vicary e R. Chris Fraley, scrivendo sull’ultimo numero di Social Psychological and Personality Science (Sage).

Secondo gli autori, la donna che in qualche modo teme per la sua incolumità, che è preoccupata di essere una potenziale vittima di un crimine, si rivolge ai libri o altre fonti d’informazione in cui sono trattati i crimini reali. In questo modo impara tecniche e strategie per prevenire o contrastare la possibilità di essere vittima di una qualche azione violenta. Il lato negativo di questo genere di spinta è che si può diventare “vittime” della paura stessa che, a volte, può essere peggio della possibilità reale di essere più o meno a rischio.

«Non è possibile affermare con certezza da questi studi se questo circolo vizioso si verifichi. Ma sappiamo che le donne, rispetto agli uomini, hanno una paura intensa di reato, nonostante il fatto che esse abbiano meno probabilità di diventare una vittima», concludono gli autori.
In buona sostanza, la paura può fare più vittime del vero e proprio serial killer.
[lm&sdp]

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>