© 2011 Benessere.me

Alla scoperta delle acque termali

Postato il 1 settembre 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Una pelle sana, giovane e compatta è il risultato di una dieta ricca di vitamine, fibre e liquidi che favoriscono la funzionalità dei reni e dell’intestino, di una corretta pulizia ma, soprattutto, è il prodotto di una giusta idratazione quotidiana. Ma non solo…

Proprio come un vegetale che si avvizzisce in mancanza d’acqua, la pelle deve essere “abbeverata”. Come? Prima di tutto dall’interno, consumando il classico litro e mezzo di liquidi al giorno sottoforma di acqua oligominerale, tisane, spremute e centrifugati, minestre, insalate e macedonie di frutta. Ma dal momento che la pelle perde acqua anche dall’esterno a causa della traspirazione, la sua naturale umidità si può ripristinare attraverso i bagni, l’applicazione di fanghi o mediante l’uso di cosmetici idratanti a base termale, arricchiti cioè con gli stessi principi attivi presenti nelle acque curative e con estratti vegetali.

I fanghi di bentonite: effetto lifting per viso e corpo

L’ultima frontiera è rappresentata dai fanghi di bentonite, di cui esistono giacimenti nella regione della Daunia, in Puglia, e sull’Isola di Ponza: si tratta di un particolare tipo di argilla d’origine vulcanica che, miscelata con l’acqua e applicata sulla pelle, ha il potere di levigarla e schiarirla con un immediato e naturale effetto-lifting.

Come combattere rughe ritenzione e impurità

Rughe, ritenzione, pelle impura: sono davvero numerosi gli inestetismi che rispondono al trattamento con le acque termali. Ma non solo: i prodotti termali sono indicati nella cura di diverse patologie dermatologiche, come la psoriasi, la dermatite atopica e seborroica e il lichen ruber planus.  Si possono ottenere buoni risultati anche nel trattamento del prurito, delle micosi, delle orticarie croniche e dell’acne». Vediamo ora nel dettaglio quali sono le acque termali più usate, i loro effetti e come sfruttarne le virtù anche a casa.

Acque carboniche: contro ritenzione e cellulite

Stimolano il microcircolo: di conseguenza, migliorano l’ossigenazione epidermica, rallentano l’invecchiamento, favoriscono lo smaltimento delle tossine, prevengono e curano la cellulite.

 

Solfate: curano psoriasi, acne e pelle impura

Hanno effetti depurativi. Disintossicano in profondità la pelle, restituendole un aspetto sano e luminoso e giovano anche alla salute delle unghie e dei capelli. Inoltre, stimolano il ricambio cutaneo, favoriscono il drenaggio delle tossine e curano eczemi, psoriasi, acne e seborrea.

Sulfuree: disintossicano i tessuti

Hanno un’azione tonica e depurativa. Inoltre, stimolano il sistema immunitario e lo aiutano a combattere anche le infiammazioni cutanee.

Arsenicali-ferruginose: un aiuto anti dermatiti

In esse sono disciolti ferro e piccole tracce di arsenico; tra le malattie della pelle, trattano dermatiti e psoriasi, ma sono preziose – visto che l’organismo le metabolizza per osmosi proprio attraverso la cute – anche per chi soffre di anemia.

 

Salso-bromo-iodiche: ideali contro rughe e buccia d’arancia 

Ricche di cloruro di sodio, contengono anche altri minerali (bromo, iodio, selenio, zinco). Curano il rilassamento cutaneo, nutrono la pelle rendendola più elastica, favoriscono il drenaggio delle tossine e rallentano la formazione della pelle a buccia d’arancia. Con percentuali elevate di selenio e zinco, hanno uno specifico effetto antietà.

 

Acque, fanghi curativi e fitoestratti: riducono i cuscinetti e le rughe

La ricerca cosmetica termale ha messo a punto una gamma molto ampia di prodotti a base di acque, fanghi curativi e fitoestratti. In tutti questi cosmetici l’acqua termale funziona da “agente trasportatore” dei sali minerali, del plancton e degli estratti naturali che compongono la formula del prodotto, e li veicola per osmosi alla cute.

Sul corpo - Dall’abbinamento di acque bicarbonato-solfato-calciche con estratti di centella asiatica, edera, ippocastano e guaranà, si ottengono creme anticellulite autoriscaldanti che drenano i cuscinetti e migliorano l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.

Sul viso - Per stimolare la rigenerazione cellulare e ridurre le rughe sono perfette le acque carboniche arricchite con plancton termale puro:  applicate sul viso sottoforma di gel svolgono un’azione rinfrescante e lenitiva, oltre a ricostituire la barriera protettiva dell’epidermide e a conferire all’incarnato un aspetto levigato e compatto.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza, Oli essenziali Erbe e fitoterapia su Riza.it

Obiettivo Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>