© 2011 Benessere.me

Carne rossa e burro aumentano il rischio d’Alzheimer

Postato il 21 maggio 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

carni rosse
E’ meglio mangiare carni bianche rispetto a quelle rosse? La carne rossa fa male? E lo stesso discorso può essere fatto col burro: meglio l’olio d’oliva o il grasso animale? Quante volte ci siamo posti queste domande. E a quanto pare, non inutilmente, visto che puntualmente emergono studi scientifici che ci danno ragione.

Stavolta i ricercatori sono dell’Università di Harvard e la loro osservazione si è basata su donne di età avanzata che si nutrivano di un’elevata quantità di acidi grassi saturi, contenuti, appunto, proprio nella carne rossa e nel burro. Le donne in questione erano tutte con età superiore ai 65 anni ed il gruppo era costituito da più di 6000 persone.

Il risultato? Chi seguiva una dieta di questo tipo presentava seri problemi di memoria, soprattutto a breve termine e diversi disturbi cognitivi. Al contrario del gruppo di controllo, costituito da donne la cui dieta quotifìdiana era formata principalmente da alimenti contenenti acidi grassi monoinsaturi. Da qui, il collegamento tra un eccessivo consumo di questi cibi e il possibile aumento di rischio di contrarre malattie come l’Alzheimer.

Via | The telegraph
Foto | Flickr

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Benessereblog.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>