© 2011 Benessere.me

Come scegliere la crema solare e l’integratore alimentare

Postato il 12 agosto 2014 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

La tintarella piace a tutti: regala un’aria sana alla pelle che emerge da mesi di freddo, pioggia e vento. Ma i dermatologi mettono in guardia contro i possibili danni da esposizione eccessiva al sole senza un’ adeguata protezione: la comparsa di patologie gravi come i tumori della pelle, ma anche problemi estetici come la comparsa di macchie della pelle, l’ aumento della disdratazione e quindi la formazione di rughe precoci.  Per la salute della pelle e per avere una bella abbronzatura, basta utilizzare solari specifici per ogni diversa esigenza: aiutano ad ottenere un bel colore dorato nel modo più sano e sicuro. Ecco quindi alcuni consigli utili.

Benefici del sole per la salute

Abbiamo bisogno di sole: serve a sintetizzare la vitamina D, protegge dall’ osteoporosi, aiuta il tono dell’ umore e non c’è dubbio che dopo una bella giornata di sole siamo pieni d’ energia. Ma per godere dei benefici del sole basta molto poco: per un neonato è sufficiente stare in una stanza ben illuminata dalla luce solare per avere la corretta dose di vitamina D, mentre per un adulto è sufficiente una passeggiata di 20-30 minuti esponendo le mani e il viso al sole. Tutto il resto è tintarella. Usando sempre una crema solare puoi ridurre dell’ 80% il rischio melanoma. Quando la pelle si scotta subisce una pericolosa alterazione e nei soggetti predisposti favorisce l’ insorgenza del melanoma: un tumore della pelle. Ma è stato dimostrato che se ci si protegge adeguatamente fin dai primi anni di vita si riduce dell’ 80% la frequenza di tumore alla pelle. Quindi l’ abbronzatura va presa con calma, dando alla melanina il tempo di attivarsi, e va sempre utilizzata una crema solare per proteggere la pelle.

Metti la crema solare 20 minuti prima di esporti al sole e ripeti l’ applicazione.

La protezione solare va applicata circa 20 minuti prima di esporsi al sole e va ripetuta ogni due ore. La luce, il calore e il sudore infatti degradano i filtri contenuti nella crema. Se poi fai il bagno devi spalmare la crema solare più spesso perché non esiste un prodotto completamente resistente all’ acqua: già dopo dieci minuti in acqua, la pelle è del tutto indifesa. Quando esci dall’ acqua, asciugati e riapplica la crema solare.

Senza protezione solare ti scotti anche all’ ombra

L’ ombrellone non è una difesa sufficiente ed efficiente dai raggi del sole. Il tessuto infatti non impedisce l’ irraggiamento Uv e quindi potresti scottarti. E’ stato calcolato che la sabbia riflette i raggi solari aumentandone l’ azione dal 15 al 25% (sull’ erba il riverbero aumenta del 10% circa, in acqua addirittura fino al 95%). In spiaggia, anche mentre giochi a carte o leggi sotto l’ombrellone, la protezione con la crema solare è quindi indispensabile.

Non devi usare i “vecchi” solari dell’ anno scorso

Non è proprio il caso di fidarsi della protezione offerta dalle creme solari aperte e rimaste nel cassetto dall’ anno precedente. Anche se le hai conservate adeguatamente in questi mesi, hanno un periodo di scadenza (di solito 12 mesi), ed è anche probabile che l’ estate scorsa tu le abbia portate in spiaggia, lasciate al sole, magari contaminate con la sabbia. E’ quindi il caso di acquistare una nuova crema solare. Se le vecchie creme solari sono ancora in buone condizioni di conservazione, puoi utilizzarle solo come idratante per il corpo dopo la doccia a casa.

Con la crema solare ti abbronzi meglio: scopri qual’è il tuo fototipo

Ciascuno nasce con una predisposizione alla produzione di melanina. Anche una persona bruna con pelle olivastra deve proteggersi dal sole. L’ importante è affidarsi alle protezioni giuste per la propria pelle, così l’ abbronzatura sarà anche più bella e duratura. Ecco come scegliere la crema solare giusta per il tuo fototipo:

FOTOTIPO 1 E 2

Capelli rossi o biondi e occhi chiari, anche con lentiggini. Per te il sole è un amico solo se ti esponi nelle ore meno calde (fino alle 10 del mattino e dopo le 16 del pomeriggio) e se usi una protezione adeguata (preferibilmente 50+ e comunque mai inferiore a 30). In questo modo eviterai arrossamenti ed eritemi solari e otterrai una tintarella dorata.

FOTOTIPO 3

Capelli biondo scuro o castani con pelle di tonalità media. Fai comunque bene ad evitare il sole a picco, per non incorrerere nella disidratazione della pelle che porta alla formazione di rughe precoci. Usa una protezione solare medio-alta, e aumenta il fattore di protezione se le abbronzature precedenti hanno già causato danni.

FOTOTIPO 4 E 5

Tipologia mediterranea, con occhi e capelli scuri o neri. Sei tra i fortunati, perché raramente ti scotti. Tuttavia, anche tu hai un nemico: le macchie di melanina, che una volta comparse sono difficili da eliminare. Sul viso usa una protezione medio-alta, sul corpo usa una crema solare con protezione media.

Crema solare con protezione alta e cappello per i bambini

Ormai lo sanno tutte le mamme: sotto i 3 anni i bambini non vanno esposti al sole, ed anche in seguito si deve evitare di tenerli in spiaggia tra le ore 12 e le ore 16. La protezione solare deve essere alta, rinnovata ogni 2-3 ore e sempre dopo il bagno. Se poi il bambino appartiene al fototipo 1 o 2, cioè ha i capelli rossi o biondi, occhi chiari ed efelidi, fagli indossare sempre maglietta, pantaloncini e cappello.

Usa un integratore alimentare specifico

Puoi assumere anche in integratore specifico, per esempio con vitamine C ed E che contrastano lo stress ossidativo determinato dai raggi solari.

Silvia Trevaini

Videonews

Obiettivo Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>