© 2011 Benessere.me

Facciamoci più belle per l’arrivo delle feste!

Postato il 20 dicembre 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Con l’arrivo delle feste, a Natale e a Capodanno, le occasioni mondane aumentano, e con esse il desiderio o la necessità di indossare abiti eleganti, magari scollati, leggeri o fascianti. Si vorrebbe allora poter esibire una silhouette snella o almeno tonica nei “punti giusti”, come gambe, sotto- braccia e decolleté; la stagione invernale, però non è la migliore per mettersi a dieta né per “esagerare” con l’esercizio fisico: sembra molto più invitante ritagliarsi dei momenti di “tregua” da trascorrere sul divano, magari in compagnia di un cibo di conforto. Vediamo allora quali tecniche e quali trattamenti poter fare per sentirsi a proprio agio in un abito più aderente.
Per sgonfiare gambe e cosce
Vediamo insieme alcuni rimedi, anche naturali, che possano aiutare a migliorare la circolazione periferica e favorire il drenaggio dei liquidi. L’infuso di foglie di mirtillo che dona benefici alla circolazione delle gambe, è anche una bevanda dal gusto gradevole, si può acquistare in erboristeria, a cui si può associare la Betulla, l’Equiseto, l’Edera, l’Ippocastano, la Centella asiatica e il Rusco che oltre ad essere presenti in molte creme anticellulite possono essere consumate sia in compresse che come erbe essiccate per preparare tisane. Non può mancare un bel massaggio, tra i vari rimedi, un vero toccasana per le gambe pesanti. Usando una miscela di oli essenziali di ginepro, rosmarino e limone: è un rimedio fitoterapico che dona sollievo immediato alle gambe stanche. Il massaggio deve essere eseguito con movimenti circolari dalle caviglie verso l’alto. Anche i pediluvi con erbe rinfrescanti (come menta, fiori di lavanda o foglie di rosmarino) e gli impacchi con le foglie di cavolo, un ottimo rimedio naturale contro le gambe pesanti e le caviglie gonfie.

Per ricompattare l’interno delle braccia
Se quando agiti la mano per salutare un amico tutto l’ interno braccia “traballa”, segui questo consiglio, massaggia con un cucchiaio di olio di borragine, che ha proprietà elasticizzanti. Sciacqua con un getto tiepido e poi freddo per migliorare l’ ossigenazione dei tessuti. Al mattino spalma sull’ interno braccia una specialità a base di coenzima Q10, che grazie alle proprietà antiossidanti, combattono l’ invecchiamento cutaneo; alla sera usa un prodotto più nutriente che contenga burro di karité oppure di olio di jojoba o argan. Le loro proprietà sono un toccasana per rassodare l’ interno braccia, sono ricchi di frazioni di insaponificazioni, sostanze preziose che stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed elastina, vitamina A ed E, che mantengono la pelle idratata ed elastica.

Per rendere vellutata ed elastica la pelle del decolleté
Il primo passo per avere un seno bello è quello di curare la cute in modo costante, perché la pelle in questa parte del corpo svolge il compito di contenitore e quello di sostegno. Indispensabile mantenere una buona idratazione cutanea, elasticità e compattezza , che sono i punti chiave della stessa forma del seno. Il seno deve essere pulito con attenzione e usando prodotti delicati, ad esempio quelli utilizzati per il viso. Evitare prodotti che contengono tensioattivi, i quali tendono a disidratare la pelle: perciò sarebbe meglio non usare il bagnoschiuma o rimanere per tempi troppo lunghi immersi nel bagno. Il latte detergente usato per la pulizia del viso, seguito da un risciacquo con acqua tiepida, mai calda, è un mezzo valido per la detersione del seno. Dopo la pulizia bisogna tamponare la pelle con delicatezza e spalmare un prodotto idratante specifico. Molti sono i prodotti formulati per la pelle del seno che usati con assiduità e costanza, aiutano a prevenire il rilassamento, mantengono la pelle elastica, contrastano la disidratazione e i danni dell’invecchiamento cutaneo. Nella formulazione dei prodotti per la cura del seno si trovano diverse sostanze, alcune, come il collagene e l’elastina, normalmente presenti nel derma, con proprietà di idratazione, di sostegno e di protezione; altre di origine vegetale hanno un’azione tonificante, rassodante e rivitalizzante. Il prodotto deve essere massaggiato delicatamente, con un movimento circolare verso il collo per stimolare la microcircolazione cutanea e favorire l’assorbimento dei principi attivi, senza passare sul capezzolo. Molto adatti per il massaggio al seno sono alcuni prodotti naturali come l’olio di mandorle, l’olio di germe di grano o l’olio di oliva.

Per tonificare e ingrandire il seno
Per la cura del seno rilasciato o flaccido sono molto utili le docce con acqua fredda. Esistono in commercio apparecchi specifici di idroterapia a docce rotatorie per idromassaggi al seno. Lo scopo di questo trattamento è di sottoporre la parte ad un abbassamento della temperatura per determinare prima una contrazione e poi una dilatazione dei capillari con conseguente aumento del flusso sanguigno in superficie. Viene così stimolata l’ossigenazione cellulare e si ottiene un effetto di rassodamento dei tessuti e dell’epidermide. Se non si possiede l’apposito apparecchio, si può utilizzare anche la doccia di casa oppure un pezzo di stoffa, lino o cotone, bagnata in acqua fredda, strizzata e passata sulla pelle. La stimolazione mediante applicazione alternata di acqua calda e fredda agisce come tonificante sull’epidermide del seno. I benefici sono dovuti alla differenza delle due temperature. Si usano due spugne morbide, strizzate ed appoggiate sulla parte fino a che il seno non abbia assorbito il calore o il freddo. Ripetere tre o quattro volte e terminare sempre con l’acqua fredda.

Obiettivo Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>