© 2011 Benessere.me

La ninna nanna della mamma è sempre OK, anche se stonata

Postato il 11 agosto 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Comunque sia, la ninna nanna cantata dalla mamma è sempre ben accetta dal bambino – Foto: ©photoxpress.com/Francois du Plessis

Non tutte le mamme sono delle cantanti o possiedono il dono dell’ugola d’oro. Ma non per questo dovrebbero esimersi dal cantare la ninna nanna al proprio piccolo. Sì, perché secondo un nuovo studio, ciò che conta davvero è l’amore con cui si canta e non la tecnica o la bravura.

Metterci quindi l’anima, il cuore e non lo spartito o le giuste note… Ecco il segreto per rendere felice un bambino, sostiene la ricercatrice australiana dottoressa Alison Liew Creighton della University of Western di Sydney – Baby Lab research centre.
Creighton e colleghi hanno condotto una serie di ricerche per comprendere e valutare la come la relazione madre/bambino sia influenzata dalle ninne nanne.
«Già sapevamo che il canto nel primo anno di vita costruisce il legame madre/bambino, che è il fondamento per lo sviluppo di un bambino», dichara Creighton al Sydney Morning Herald.

Lo studio che ha coinvolto un gruppo di madri e bambini, ha analizzato e misurato il modo in cui le diverse mamme riproducevano, in modi altrettanto diversi, brani di ninne nanne, e come questo influisse sul legame madre/bambino. Sono state così misurate le reazioni dei bambini monitorando il battito cardiaco e osservando il loro comportamento.
«Non importa se si è stonata, la cosa più importante è che le mamme cantano in un modo che cattura l’attenzione del loro bambino e lo coinvolge», ha concluso Creighton.

Non facciamoci dunque più problemi se pensiamo di non saper cantare o di essere stonati, l’importante, come sottolineato dallo studio, è dare amore, anche sotto forma di canto che, a ben vedere, è soltanto un altro modo di comunicare.

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>