© 2011 Benessere.me

Le banane riducono il rischio di ictus

Postato il 15 settembre 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

La banana, così come l’altra frutta e verdura ricca di potassio può ridurre il rischio di ictus

<

Mangiare banane per vedere ridurre il rischio di essere vittime di un ictus, sì. Ma nono solo, perché sono utili anche tutti gli altri alimenti ricchi di questo minerale come il tè, la soia, i fagioli e altri legumi quali pistacchi, piselli, lenticchie, ceci… e poi ancora il latte e i suoi derivati, albicocche, patate, castagne e altri ancora. Ce n’è per tutti i gusti, l’importante è poter assicurare all’organismo buone quantità di potassio.

E che il potassio possa ridurre il rischio di ictus lo hanno dichiarato i ricercatori del noto e prestigioso Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, i quali hanno condotto una meta-analisi partendo da 10 studi prospettici – così chiamati perché i partecipanti sono seguiti per un certo periodo di tempo.
Il dottor Larsson e colleghi hanno valutato la possibile relazione tra l’assunzione di potassio e il rischio di ictus, e hanno poi pubblicato i risultati sulla versione online di Stroke, prima della pubblicazione su stampa.

I dati raccolti hanno mostrato ai ricercatori che l’assunzione di 1.000 mg al giorno di potassio riduceva il rischio di ictus in generale e di ictus ischemico dell’11 per cento. Il rischio tuttavia non era significativo nel caso di ictus emorragico.
Secondo gli scienziati il meccanismo di protezione si spiega perché il potassio ha il potere di eliminare i pericolosi radicali liberi, note sostanze ossidanti. Tutto ciò si traduce in beneficio per l’organismo che si vede, per esempio, protetto dalla disfunzione endoteliale – che interessa l’endotelio, il rivestimento dei vasi sanguigni.

Gli autori dello studio hanno constatato che gli alimenti ricchi di potassio forniscono anche buone quantità di altre sostanze utili come la vitamina C, l’acido folico, il magnesio, i carotenoidi e la fibra; tutti elementi che possono influire sul rischio di ictus.
I risultati dello studio, dunque, suggeriscono che un’adeguata assunzione di potassio possa proteggere dal rischio di ictus. L’Unione Europea, nella direttiva 2008/100/CE, ha stabilito che l’assunzione giornaliera raccomandata (RDA) di potassio è 2.000 mg al giorno.
Largo quindi a frutta e verdura ricca di questo prezioso – per la salute – minerale.
[lm&sdp]

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>