© 2011 Benessere.me

Le pubblicità ingannevoli dei fast food aumentano il rischio d’obesità infantile

Postato il 7 maggio 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

happy meal mc donald's
Quanto i fast food investono in pubblicità? Tantissimi soldi, e sapete perchè? Perchè è il mezzo fondamentale per “ingannare” i loro clienti, soprattutto quando si tratta dei più piccoli o di adolescenti. Alla fine del mese scorso, durante una riunione presso la Società Accademica Pediatrica francese è stato presentato uno studio che aveva come fulcro proprio questa questione.

Si sono analizzate le varie linee e tipologie di pubblicità di questi locali, e si è notato che tutti o quasi tutti seguivano questo percorso: far passare il cosiddetto junk food o cibo spazzatura, pieno di grassi (saturi soprattutto) e calorie, come qualcosa di quasi genuino, o salutare, senza alcun tipo di riferimento ai rischi per la salute del consumatore.

Da qui la proposta di impedire la pubblicità di questi prodotti, se non a tutti, almeno ai più giovani, evitando di fare spot mirati, per prevenire l’obesità infantile. La questione in Francia è stata presa di petto, con tanto di documenti firmati da esperti e studiosi agroalimentari, che si spera diventi presto un decreto legge vero e proprio.

Via | Santelog
Foto | Flickr

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Benessereblog.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>