© 2011 Benessere.me

Salute: Il meglio del cloud si riunisce a Castelfranco Veneto (Tv)

Postato il 15 ottobre 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Roma, 14 ott. (Ign) – Ci saranno, tra gli altri il professor Burton H. Lee, della Stanford University School of Engineering (California, USA), Daryoush Goljahani, di Google, Daniel Cooper, dell’European Privacy Association (Bruxelles), Daniele Catteddu, dell’European Network and Information Security Agency – ENISA (Grecia) e Federico Etro, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia tra i relatori del primo convegno sul cloud computing in ambito sanitario “Cloud computing per la sanità digitale”, che si svolgerà martedì 18 ottobre a Castelfranco Veneto in provincia di Treviso. Promosso dall’Ulss 8 di Asolo in collaborazione con Forum Pa di Roma, massimo rappresentante a livello nazionale per la diffusione e valorizzazione dell’innovazione nella pubblica amministrazione e, a livello internazionale, Global Forum di Parigi, promotore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione a tutti i livelli, l’appuntamento riunirà il meglio del sapere intorno al cloud computing. Largo spazio, durante la giornata, sarà dato all’approfondimento sulle implicazioni possibili conseguenti alla scelta di utilizzare una “nuvola tecnologica” per archiviare e gestire i dati sanitari. Una sessione a parte sarà dedicata alle questioni legali, circa il trattamento dei dati personali, che il paradigma del cloud genera nella gestione dei dati clinico-sanitari. Il Convegno “Cloud computing per la sanità digitale”, è infatti collegato con la riunione di Global Forum del prossimo 7-8 novembre 2011 a Bruxelles e con il convegno a febbraio 2012 che si terrà a Tel Aviv, quali focus ulteriori del tema italiano. Il convegno vede inoltre la partnership di tre importanti organismi: l’Istituto Italiano per la privacy, specializzato sulle tematiche della protezione e del trattamento dei dati personali nella società globale dell’Ict, Ict Legal Consulting, una società legale che si dedica al diritto e alla privacy delle Tecnologie della Comunicazione e dell’informazione, e l’European privacy association, un’organizzazione che si occupa degli aspetti legali nel mondo dell’Ict a livello europeo. Fondamentale è inoltre la collaborazione di numerosi sponsor “di contenuto” che, oltre a sostenere il convegno, contribuiscono, vista la loro esperienza nel settore, ad approfondire le tematiche legate al cloud computing (Google Enterprise, Ibm, Dedalus software for healthcare, Gpi it for welfare, GE Healthcare, Noemalife We care ed Exeura). Ad introdurre il convegno sarà il direttore generale dell’Ulss 8, Renato Mason, ed il segretario regionale per la sanità del Veneto, Domenico Mantoan. Quindi sarà la volta di Carlo Mochi Sismondi, presidente di Forum Pa che interverrà su “Il G-cloud come leva per la PA digitale e l’open government”. Seguiranno gli interventi di Burton H. Lee, della Stanford University School of Engineering (California, USA), che relazionerà su “Cloud Computing, scenari tecnologici ed economici: la visione della Silicon Valley”; Federico Etro, Università Ca’ Foscari (Venezia) sull’impatto macroeconomico del cloud computing; Jonathan Cave, RAND Europe (Belgio), sugli aspetti economici del Cloud computing, Daniele Tatti, di DigitPA che si soffermerà sugli orientamenti per il paradigma Cloud Computing nella pubblica amministrazione; Daniele Catteddu, European Network and Information Security Agency – ENISA (Grecia), sulla sicurezza e la resilienza nelle soluzioni con cloud; Paolo Balboni, dell’Istituto Italiano Privacy, European Privacy Association ed ICT Legal Consulting, sugli aspetti giuridici delle applicazioni di Cloud, ed il dottor Mario Po’, direttore amministrativo dell’Ulss 8 di Asolo, che relazionerà sul tema “Verso il Cloud Computing nella sanità digitale”. Per approfondire gli aspetti tecnologici del cloud computing interverranno Stefano Merler, FBK, Center for Information Technology – IRST, Trento, il quale parlerà dei modelli di simulazione per la risposta in sanità pubblica, Paolo Barichello, responsabile dell’Unità operativa di Informatica dell’Ulss 8, che relazionerà sulle metodologie, tecniche e tecnologie nella gestione Cloud in un’azienda sanitaria digitale, Jean Paul Ballerini, WW Sales Enablement Team Member IBM Security Solutions, su “Healthcare: La sicurezza nel cloud”; Domenico Talia, direttore dell’Istituto ICAR-CNR, comitato tecnico-scientifico Exeura, che approfondirà il tema dei dati analitici sul cloud computing in sanità e Roberto Sortino, Director Unified Storage Group Italy East Europe – EMC che illustrerà esperienze di successo con i cloud computing in ambito sanitario. Sugli aspetti economici del cloud computing interverranno Lorenzo Gubian, della Regione del Veneto, sulle prospettive di sviluppo di servizi clinici ICT con il Cloud; Haim Silber, Shai Misan, della Maccabi Healthcare Services – Medic4All (Israele), sulle tecnologie digitali per combattere le malattie con un servizio di Cloud; Luca Giuratrabocchetta, manager di Google Enterprise Italia, sul tema “Il Cloud Computing e lo sviluppo della nuova sanità in Italia”, Bernard Algayrs, General Manager e-Health solutions GE, sulle “Tecnologie cliniche gestite in Cloud”, Massimo Cannizzo, Senior Executive Accenture S.p.A. sul tema “Cloud Computing come cambierà lo scenario del mercato ICT nella sanità: opportunità o rischio?” e Carlo Iantorno, National Technology Officer, Microsoft, su “Cloud e sanità: valore economico e politiche strategiche”. Quindi saranno presi in esame gli aspetti legali del cloud computing in sanità con gli interventi di Laura Ferola, garante per la protezione dei dati personali, Luca Bolognini, presidente dell’Istituto Italiano Privacy e Daniel Cooper dell’European Privacy Association, Bruxelles. Infine, le conclusioni finali saranno affidate a Domenico Laforenza, Direttore Istituto Informatica e Telematica, Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Continua a leggere su: Adnkronos – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>