© 2011 Benessere.me

Solleone, come abbronzarsi senza rischi

Postato il 27 luglio 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Il sole estivo ci offre un’importante opportunità di salute: fissa nelle ossa la vitamina D, che regola il bilancio del calcio ed è indispensabile nella prevenzione dell’osteoporosi. L’importante è saper sfruttare i benefici del sole senza correre rischi. Primo fra tutti, quello relativo all’invecchiamento precoce della pelle, che l’azione ossidante di un’esposizione poco ragionata può causare. Per proteggersi, bisogna seguire un’alimentazione adeguata e affidarsi agli integratori giusti. Soprattutto in vacanza.

A colazione fragole e yogurt: più difese per la pelle

Al mattino il corpo è più ricettivo all’azione dei cibi depurativi (come il latte di riso). Più proficui anche i trattamenti antiossidanti, come quello offerto naturalmente dai frutti di bosco.

 

Cosa privilegiare

I frutti di bosco: ricchi di sostanze antiossidanti, fragole, mirtilli e lamponi sono un vero trattamento antiage, adatto a prevenire i danni del sole. Puoi gustarli con lo yogurt che è ricco di probiotici e riequilibra la flora batterica intestinale, attivando le difese naturali della pelle.

Da bere

Latte di riso. Fresco e leggero è la bevanda ideale per la colazione. Indispensabile in caso di intolleranza a latte vaccino, è utile a tutti per il suo potere drenante. Anche la pelle se ne giova: dopo una settimana è più morbida e setosa.

A pranzo, quando il sole è più alto, scegli pomodoro e albicocche

A pranzo quando il sole è più aggressivo, ci vogliono cibi dall’elevato potere antiossidante. Come i pomodori, le albicocche e i meloni, vere miniere di sostanze antiage. “Bevi” il sedano, rimineralizzante.

Da mangiare

Albicocche e melone. Chiudi il pasto con una fetta di melone o tre albicocche. Questi frutti contengono betacarotene, indispensabile per difendere la pelle e mantenerla giovane. Vuoi fare il pieno di sostanze antiossidanti? Scegli per contorno i pomodori, ricchissimi di licopene.

 

Da bere

Centrifugato di pomodoro. Ora il corpo necessita di una dose extra di sali, per reintegrare quelli persi con la sudorazione. Accompagna il pasto con un centrifugato di sedano, rimineralizzante e pomodoro, che rinforza l’azione del contorno.

A cena : sushi e tè verde, stop deciso ai radicali liberi

Il programma antiage si chiude con le alghe e il tè verde. Segui la tradizione giapponese e ti stupirai anche del loro gusto delicato e particolare. Provale a cena, almeno due volte la settimana.

Da mangiare

Sushi e alghe fritte. Alterna di sera in sera due piatti della tradizione orientale: il sushi – che puoi acquistare già pronto al take away giapponese – e le alghe fritte come contorno (si comprano nei negozi bio, si fanno saltare in padella con poco olio e si abbinano ai piatti di pesce). Scegli le Nori: contengono vitamina A, dall’effetto antirughe, combatte i radicali liberi.

Da bere

Tè verde. Fai come i giapponesi: accompagna la tua cena con una tazza di tè verde. Questa bevanda rafforza l’azione anti-radicali liberi delle alghe e rigenera tutte le cellule.

 

L’integratore: più abbronzata e sicura con le capsule salva-pelle

Se vuoi prepararti al sole dell’estate, la cosa migliore è proteggerti sin da ora. Scegli un integratore ricco di betacarotene,, che aumenta le difese della pelle, favorisce l’abbronzatura, previene le macchie cutanee e intensifica il colore. Prendine una capsula al giorno, a pranzo o a cena, quattro settimane prima, durante ed eventualmente dopo l’esposizione per prolungare la tintarella.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza, Sos saluteCibo e Mangiare sano su Riza.it

Obiettivo Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>