© 2011 Benessere.me

Tentazioni: gli uomini tradiscono al matrimonio

Postato il 4 agosto 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Tradimenti: gli uomini preferiscono il matrimonio, le donne le feste in ufficio o l’addio al celibato

Incredibile ma vero, a quanto pare. E potremmo persino aggiungere paradossale: le persone arrivano a tradire più frequentemente durante la celebrazione di un matrimonio – che dovrebbe essere la consacrazione della coppia e della fedeltà. Complice l’alcol, l’atmosfera… le damigelle o le “amiche” della sposa… fatto sta che secondo un sondaggio condotto su oltre 2.000 uomini e donne si scopre che “lui” è più a rischio scappatelle il giorno delle nozze.

Dalle risposte date dai maschi e femmine che hanno partecipato al sondaggio promosso dal sito specializzato in relazioni extraconiugali IllicitEncounters.com, emerge che è l’uomo quello più incline all’infedeltà il giorno del matrimonio. Lo ha confessato un terzo degli intervistati, dicendo che hanno approfittato di un momento in cui la propria moglie era occupata in altre faccende per dare sfogo ai propri istinti sessuali – con un’altra donna, s’intende.

Ora, la domanda sorge spontanea: non è che questi signori e signore che frequentano un sito che promuove le relazioni extraconiugali sono un po’ di parte? Ossia, è chiaro che chi si rivolge a un sito simile non ha, per così dire, la “fedina” pulita… Ma tant’è. E comunque rispecchia una buona parte della società che si dedica allo sport della scappatella.
Ma vediamo le risposte date dai partecipanti maschi al sondaggio. Il 32 per cento ammette di essere stato infedele proprio durante la celebrazione di un matrimonio. Diversamente, il 27 per cento ha detto di aver avuto una scappatella durante l’addio al celibato.
Altri luoghi e occasioni mondane di tradimento sono la festa in ufficio in occasione del Natale, per il 21 per cento; la riunione scolastica per il 9 per cento.

Se l’uomo è traditore, le donne che hanno risposto al sondaggio pare non siano tuttavia da meno.
Ala domanda che tipo di partner era quello con cui avevano avuto una scappatella, molte hanno risposto “casuale”, e il luogo e l’occasione di maggiore tentazione è stata la festa per Natale in ufficio (per il 37 per cento). Per il 35 per cento delle donne l’occasione di tradimento è stata invece un addio al celibato; la riunione scolastica è stato un luogo di sesso per il 17 per cento e, dulcis in fundo, un matrimonio per l’11 per cento delle intervistate.

La differenza di percentuale nel dichiarare di avere avuto una scappatella durante un matrimonio può mostrare due cose: uno, che sono gli uomini quelli che più cedono al tradimento durante questa occasione; due, che c’è qualcosa che non va nelle dichiarazioni. Sì, perché tra il 32 per cento dei maschi e il 17 per cento delle femmine c’è una differenza di 15: i conti quindi non tornano. Ma, forse, questo ha poca importanza, e per chi ha promosso il sondaggio l’importante era fotografare la “realtà” di persone che non hanno problemi nell’essere infedeli e che, speriamo, non rispecchino la “realtà” del resto della società.
[lm&sdp]

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>