© 2011 Benessere.me

Terme di Ischia: un paradiso dove depurare corpo, mente e tornare in perfetta forma

Postato il 31 gennaio 2013 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Gennaio è un momento delicato sia per l’organismo in generale sia per la nostra linea; in questo mese, infatti, ai classici buoni propositi formulati per l’anno nuovo, che contemplano spesso anche rigidi programmi dimagranti, si accompagnano un certo appesantimento della silhouette e un discreto rallentamento metabolico. Colpa degli eccessi alimentari di fine anno, che non solo ci fanno assumere più calorie del solito, con conseguenze negative per il peso forma, ma incrementano anche il carico di tossine che grava a livello dei tessuti, con l’effetto di peggiorare la cellulite.

Se a ciò si aggiunge che l’abbigliamento di questa stagione non è certo l’ideale per permettere alla pelle di ossigenarsi, diventa evidente la necessità di un’azione d’urto volta a rivitalizzare pelle e tessuti, smaltire i ristagni di tossine e liquidi che intasano il circolo venoso e linfatico e regalare una sferzata d’energia al metabolismo. E poi pelle grigia, colorito spento, capelli sfibrati e poco lucenti, senso di pesantezza, lentezza nel risveglio, dolori muscolari, sono altri sintomi che spesso non sono altro che conseguenza di un accumulo di stress e tossine nel nostro organismo.
Per gettarci tutto alle spalle e ritornare in perfetta forma è necessario depurare corpo e mente. Alle terme dell’isola di Ischia percorsi depurativi che utilizzano le miracolose acque calde, i fanghi e le saune naturali. Riprendersi cura del corpo non è mai stato così piacevole.

Le risorse termali

Ischia ha un patrimonio idrotermale tra i più antichi del mondo con ben 69 gruppi fumarolici e 29 gruppi di sorgenti termali da cui scaturiscono 103 emergenze sorgive, sparse nei circa 42 kmq del territorio isolano.
Le sorgenti ischitane, ognuna con proprietà e caratteristiche particolari, si possono dividere in MINERALI ( 2,5 a 30 grammi/litro di sali), CALDE , MOLTO CALDE, TERMALI e IPERTERMALI (dai 40 °C in su).
Esse sono cloruro sodiche (è il caso di 77 sorgive) o bicarbonato-solfato-alcaline (20 sorgenti a Casamicciola e Barano). Le prime si dividono in : salso-solfato-alcaline (Casamicciola), salso-solfato-ferrose (Forio) e salso-iodiche. Le seconde si dividono in bicarbonato-solfate e bicarbonato-solfato-alcalino-terrose. Le acque di Nitrodi, particolarmente curative per malattie della pelle, sono cloruro-sodiche.

Le cure termali

L’ estrema diversificazione che contraddistingue il patrimonio termale di Ischia fa si che si possano praticare varie cure termali. Le cure sono indicate nei seguenti campi della patologia: REUMATOLOGIA, MEDICINA RIABILITATIVA, AFFEZIONI CRONICHE DEI BRONCHI, NASO, ORECCHIO E GOLA, MEDICINA GENERALE, DERMATOLOGIA, GINECOLOGIA, PATOLOGIE APPARATO LOCOMOTORE. I campi di applicazione delle cure termali è molto vasto e richiede degli interventi mirati a seconda del particolare tipo di affezione, delle condizioni generali del paziente, delle reazioni osservabili durante la cura, delle controindicazioni che pure esistono in questo settore. Tra le cure termali, è possibile praticare: FANGHI – BAGNI -DOCCE – ANTROTERAPIA – TERAPIA INALATORIA – FISIOTERAPIA, il tutto integrabile a richiesta con trattamenti specifici, come massaggi e ginnastica medica, per rendere più efficaci e duraturi gli effetti delle cure.

I trattamenti specifici

Per far si che tutto in noi torni a splendere dobbiamo partire dall’interno del nostro organismo pulendo reni e il fegato dalle tossine accumulate bevendo tanto: te verde, tisane di erbe e nutrendoci di alimenti sani e genuini. Nelle beauty farm dell’isola di Ischia esistono programmi mirati proprio per intraprendere un percorso di depurazione totale dell’organismo. Accanto ad una buona alimentazione e all’attività fisica moderata, la cosa migliore è quella di trascorrere durante l’anno dei periodi di full immersion nel benessere delle terme di Ischia.
Attraverso le terapie termali, fanghi, bagni, saune e massaggi raggiungeremo lo scopo di drenare, depurare e disintossicare l’organismo.
Nei centri termali degli hotel dell’isola di Ischia troverete personale medico qualificato – tra cui esperti di medicina omotossicologica – che seguiranno in maniera personalizzata il vostro percorso di depurazione globale. Il primo passo che si compie alle terme dell’isola di Ischia è il drenaggio, attraverso i fanghi. L’applicazione di fango caldo aiuta a eliminare i liquidi corporei extracellulari, induce sudorazione e stimola la funzionalità renale. Pensate che la quantità totale di sudore provocata da una fangatura parziale è circa mezzo litro, nella fangatura totale si supera il litro di sudore. Tutte tossine che vanno via, senza sforzo. I fanghi termali dell’isola di Ischia sono poi particolarmente efficaci grazie alla concentrazione di sali che si trovano in essi. Un buon bagno caldo, alternato ad una vasca fresca, restituirà tono e energia al nostro corpo.
I giorni in cui non si fa la fango-terapia si aprono per noi le porte della sauna. Qui non soltanto dalla pelle si gettano via tossine e scorie, ma inalando i benefici vapori anche il sistema respiratorio sarà messo a nuovo: voce più chiara e naso libero saranno le prime piacevole conseguenze di una sauna. Ed è giunto il momento di passare alle mani: i massaggi che regalano giovinezza e salute. Linfodrenaggio e la massoterapia sono i massaggi più indicati per depurare il corpo. Infatti le pressioni esercitate sui canali in cui scorre la linfa, liquido nel quale si trovano le tossine, favoriscono lo scorrimento del liquido linfatico, dunque i ristagni nei tessuti vengono eliminati, e tutto il sistema linfatico si rinnova. Ecco perché dopo una settimana trascorsa alle terme dell’isola di Ischia vi sentirete in forma come mai, leggeri, leggeri e pieni di energia. Il vostro corpo ve ne sarà grato, ma anche la mente. Niente è infatti più piacevole e rilassante di queste coccole di benessere.

Obiettivo Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>