© 2011 Benessere.me

Ti mangio perché ti vedo… per primo

Postato il 27 settembre 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Uno studio rivela che tendiamo a mangiare la prima cosa che ci capita sotto gli occhi, che sia salutare o meno

Essere in pole position non è un vantaggio, se si è un alimento: si rischia di essere divorati per primi. Questo quanto suggerito da una nuova ricerca che ha svelato come le persone tendano a mangiare quello su cui cade immediatamente lo sguardo quando, per esempio, aprono il frigorifero.

I ricercatori della Cornell University di Ithaca (Usa), coordinati dal dottor Brian Wansink, hanno condotto questo curioso studio coinvolgendo circa 200 volontari. I partecipanti sono poi stati suddivisi in due gruppi. Ai primi 100 è stato mostrato un frigorifero pieno di cibo, di cui è stato prima fotografato il contenuto senza modificarne tipo, quantità  e posizione degli alimenti all’interno.
Dopo di che, ai restanti 100 volontari è stato mostrato lo stesso frigorifero in cui però erano stati mescolati i cibi, cambiando loro la posizione all’interno.

I risultati dei test hanno così mostrato che la tendenza di maggioranza era quella di prendere il primo cibo che si presentava di fronte agli occhi di chi apriva il frigo.
«Abbiamo scoperto una tendenza molto marcata a propendere verso il cibo che è visibile. E se noi mettessimo il cibo sano nella parte anteriore della dispensa o del frigorifero, almeno è quello lì che abbiamo più probabilità di mangiare. Si hanno molte meno probabilità di mangiare il cibo in quinta o decima posizione quando si torna a casa stanchi dal lavoro», ha commentato Wansink.

Ecco dunque un modo semplice e pratico per favorire il consumo di alimenti sani: metterli in primo piano nella dispensa o in frigo. Così quando apriamo e mettiamo la mano dentro siamo più sicuri che non ci capiti di prendere “per sbaglio” quella golosissima, ma, ahimè poco salutare, leccornia che avevamo comprato in un momento di debolezza…
[lm&sdp]

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>