© 2011 Benessere.me

Unghie sulla lavagna: perchè rabbridiamo

Postato il 8 novembre 2011 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Unghie sulla lavagna: perchè rabbridiamo
Far stridere il gesso sulla lavagna o graffiarla con le unghie: sembra di ricordare gli scherzetti del compagno di classe più odioso.
Già uno studio del 1986 aveva dimostrato che il solo pensiero delle unghie sulla lavagna può evocare la stessa reazione psicologica che avremmo ascoltando realmente questo suono orribile.
Ma perché è così fastidioso?

Due scienziati, il musicologo Christoph Reuter dell’Università di Vienna ed il suo collega, Michael Oehler, dell’Università di Macromedia per la Comunicazione e Media di Colonia, in Germania, entrambi studiosi di suoni striduli, hanno capito il perché trascinare le unghie sulla lavagna fa accapponare la pelle delle persone.
Questo particolare suono stridulo avrebbe una frequenza tra 2000 e 4000 Hz che per il canale uditivo rappresenta la zona del terrore in cui l’orecchio umano è più sensibile.

Per individuare le frequenze fastidiose, Reuter e Oehler, nel loro studio, hanno riprodotto sei diversi scricchiolii sulla lavagna a 104 sfortunate persone per valutare il loro disagio in termini di segnali di stress visibili sulla pelle e reazioni fisiche.

“Alcune frequenze sono amplificate a causa dell’anatomia del canale uditivo”, sostengono i ricercatori. In sostanza sarebbe colpa del canale uditivo che risuona naturalmente con queste frequenze.

Continua a leggere su: Benessereblog.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>