© 2011 Benessere.me

Uomini, “costretti” a ingannare la propria partner

Postato il 9 gennaio 2012 Autore in Benessere | Nessun Commento per ora

Secondo un sociologo americano, gli uomini non sono fatti per la monogamia

In amore e in guerra tutto è permesso, si diceva un tempo. Ma è ancora così? In guerra speriamo di non arrivarci più per capirlo, ma in amore a quanto pare affatto è cambiato.

A sostenerlo è Eric Anderson, sociologo americano e autore di “The Monogamy Gap – Men, Love, and the Reality of Cheating” (Il Gap della monogamia: Uomini, amore e la realtà dell’imbrogliare).
Secondo Anderson, gli uomini riescono a gestire molto meglio l’intimità emotiva giocando, e non dicendo sempre la verità, soprattutto se si tratta di “vile” sesso.

Ecco dunque quanto emerso dalle risposte di 120 uomini intervistati sul tema: il 78 percento di essi ha ammesso di aver mentito almeno una volta alla propria fidanzata, anche se la amano sinceramente e desiderano passare con lei il resto della loro vita.
«Gli uomini non mentono perché non amano la loro partner, barano semplicemente perché vogliono fare sesso con altre donne. E la società non dovrebbe disprezzare tutto questo…», spiega Anderson.
Secondo lui la monogamia non solo non dovrebbe essere accettata, ma la poligamia è probabilmente l’unico modo corretto per vivere bene insieme a una donna – in completa serenità e armonia.

A giudicare da quanto riportato sul quotidiano The Huffington Post, i maschi amano il sesso così come altre persone desiderano una barretta di cioccolato.
«Dicono che non mangiano il cioccolato, ma vorrebbero comunque farlo. Se lo mangiano, si sentono in colpa e poi si ripromettono di non mangiarlo più. Ma comunque l’hanno fatto. E lo stesso fenomeno accade con l’inganno», commenta Anderson.
Tute le coppie mostrano una riduzione nella frequenza e nel piacere durante i rapporti sessuali dopo appena due anni. «A volte persino meno – spiega Anderson – Se una coppia mette su famiglia, è il legame emotivo che conta, non quello sessuale».

Probabilmente a lungo andare si avranno meno rapporti sessuali con la propria moglie ma si rafforzerà il legame intimo, a detta di Anderson.
«Ma quando gli uomini rimorchiano, non è il sesso intimo e significativo che vedono».
Ma se è davvero così, perché dunque gli uomini mentono?
«Gli uomini mentono, perché sanno che se ti chiedono il permesso di fare sesso ricreativo a loro verrà negato. Allora ne saranno privati e saranno soggetti a domande continue e sicuramente stigmatizzati. E’ probabile che tutto questo porti alla rottura».
Gli uomini quindi non vogliano sostituire la propria moglie con qualcun altra. Vogliono solo creare, ogni tanto, un diversivo nel rapporto, tutto qui (?!).

«Certo che appare egoista. Ma non è solo qualcosa per gli uomini. Anche le donne barano con il loro ragazzo, mentono anche loro e vogliono essere in grado di ingannare gli altri senza essere ingannate allo stesso modo. La monogamia è un problema per entrambi i sessi», conclude Anderson.
Certo, prima di tutto, per fare scelte di questo tipo ci vuole par condicio. Ma se parliamo di gelosia, chi davvero sopporta, in questo tipo di società, un “tradimento” anche se esclusivamente a sfondo sessuale? Siamo sicuri che gli uomini accettino un simile comportamento nelle donne? Così come siamo certi che tutti gli uomini siano una fotocopia del pensiero di Anderson? Se molti uomini ( e donne) la pensano come lui non è detto che sia matematico che tutti adorino la poligamia. A ogni modo, in una società libera, è solo una questione di scelte. Basta mettersi d’accordo subito e… come detto, par condicio!
[lm&sdp]

Foto: ©photoxpress.com/Dmitri MIkitenko

Continua a leggere su: lastampa.it – Benessere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>